Tennis

Il tennis è boxe senza contatto. [...] Sconfiggere o essere sconfitti. Solo che nel tennis le batoste sono più sotto pelle.
Andre Agassi

Il tennis è boxe senza contatto. [...] Sconfiggere o essere sconfitti. Solo che nel tennis le batoste sono più sotto pelle.
Andre Agassi

Descrizione

È uno sport individuale anche se ci sono delle gare in cui si compete in coppia. È uno degli sport più praticati e seguiti in Italia.
La velocità con cui viaggia la pallina è impressionante. Riesce a raggiungere i 200 Km/h. 

parola chiave

Sfida

“Con te stesso e con l’altro, alla ricerca di un continuo progresso.”
Intimo Y.

Cosa sviluppa?

Capacità motorie

  • Capacità di controllo del movimento: Perché questo sport richiede una gestualità tecnica tale da coinvolgere sia il segmento superiore sia quello inferiore del corpo;
  • Capacità di accoppiamento e combinazione dei movimenti: Ci sono una serie di abilità tecniche che vengono combinate insieme. “Io devo saper coordinare un’azione di preparazione e apertura del braccio-racchetta e un movimento a colpire verso la palla,  cercare la giusta stance (posizione) con i piedi in modo tale che la palla vada dove voglio io alla velocità che voglio io. Per fare ciò è necessario combinare la parte superiore e inferiore del corpo.” Intimo Y.
  • Capacità di differenziazione cinestetica: È fondamentale perché serve a imprimere più o meno forza sulla pallina e indirizzarla più o meno lontano;
  • Capacità di orientamento spazio-temporale: “Bisogna sapere dove ci si trova in campo e dove si trova il mio avversario perché sulla base di queste informazioni si fanno certe scelte strategiche e di traiettoria. L’obiettivo è essere tanto efficace nel gioco da mettere in difficoltà l’avversario.” Intimo Y.
  • Capacità di ritmo: “È una delle prime capacità che si insegna ai bambini. Significa adeguarsi alla velocità della palla e calcolare il tempo giusto in cui colpirla.” Intimo Y.

altre abilità
(Mentali, Valoriali, etc...)

  • Concentrazione: “Nel tennis si ragiona nel qui e ora. Bisogna essere concentrati in ogni singolo punto ma anche per intere ore.” Intimo Y.
  • Attenzione selettiva: Devo selezionare costantemente lo stimolo giusto fra tanti;
  • Problem solving: “Più so individuare le possibili soluzioni di fronte a un problema e mettere in pratica quella più adeguata, più il mio gioco sarà efficace.”  Intimo Y.
  • Rispetto e disciplina: Una certa gestione di te, del campo, dell’allenatore, dei compagni ecc. sono importanti per arrivare a un certo livello. “Ciò che apprendi nello sport (es. arrivare in orario all'allenamento) lo trasporti nella vita di tutti i giorni (es. arrivare in orario a un appuntamento di lavoro).” Intimo Y.
  • Determinazione: È fondamentale per applicarsi e per ottenere un risultato (anche piccolo). “Significa stare sul pezzo, impegnarsi e dare qualcosa in più oltre quello che ti viene richiesto dall'allenatore.” Intimo Y.
  • Gestione della frustrazione: “O si vince o si perde. Non c’è pareggio. Devo capire cosa significa una sconfitta a livello emotivo, lavorarla, capire che fa parte del percorso e che serve a crescere.” Intimo Y.

Se faccio Tennis cosa imparo?

A livello amatoriale

  • Lanciare la pallina
  • Colpire la pallina
  • Saltare
  • Scattare 
  • Frenare 

a livello agonistico

  • Sono le stesse del livello amatoriale ma con diversa intensità, difficoltà e obiettivi più specifici 

Curiosità

  • Quando iniziare questo sport: “Secondo me si può iniziare a praticare tennis intorno ai 5/6 anni ma di fatto si può iniziare anche più tardi (10 anni). Iniziare prima dei 5/6 anni è possibile anche se è più un’attività ludica di sviluppo generico di capacità coordinative dove la racchetta viene utilizzata meno.” Intimo Y.
  • L’agonismo: “I bambini, arrivati a una certa età, non sono obbligati a partecipare alle competizioni. Ci sono bambini che amano competere e altri che non sono interessati. Il Maestro coinvolge l’allievo e i genitori spiegando loro che c’è la possibilità di partecipare a tornei ma si confronta con loro e con il bambino per decidere se aderirvi o no!” Intimo Y.
  • La reattività è importante: “In questo sport non c’è così tanto tempo per pensare. La prima scelta è quella importante. Deve essere immediata. Più cambi scelta mentre arriva la palla, più aumenta la probabilità di sbagliare.” Intimo Y.
  • Ti responsabilizza: “Essendo uno sport individuale, che tu vinca o perda la responsabilità è tua. Sicuramente hai un team di persone alle spalle che è molto importante e ti aiuta a fare bene, ma in campo ci sei solo tu. Non ti puoi arrabbiare con nessun altro se la partita non va come volevi.” Intimo Y. 

La psicologa dello sport di Orangogo ringrazia per la collaborazione Yari Intimo, Maestro Nazionale FIT (Federazione Italiana Tennis)